May da Juncker a Bruxelles, giornata decisiva sulla Brexit

May da Juncker a Bruxelles, giornata decisiva sulla Brexit

I negoziati sulla Brexit hanno compiuto buoni progressi e la Gran Bretagna si aspetta di riuscire ad ottenere un accordo giusto per tutto il Regno Unito. La notizia secondo la quale May starebbe studiando un piano per risolvere la questione delicata della frontiera tra le due Irlande ha ridato fiato alla sterlina, che interrompe i cali di due sedute e riconquista quota 1,34 dollari dopo essere scesa in area 1,3370. I parlamentari conservatori hanno ammonito la premier che potrebbe cadere "nell'arco di settimane" se la prossima settimana tornerà da Bruxelles senza un accordo che permetta di passare alla fase due del negoziato, ossia quella riguardante i rapporti commerciali fra Regno Unito e Unione europea (Ue).

May incontrerà anche il presidente del Consiglio europeo Donald Tusk, secondo Downing Street.

Lo ha detto il primo ministro britannico Theresa May al Parlamento. Davis ha aggiunto che "il governo quantifichera' l'effetto sui diversi settori dell'economia (sui servizi finanziari, sulla produzione o sull'agricoltura) piu' avanti, ma tuttavia non potra' rendere noti i risultati perche' cio' potrebbe aiutare l'altra parte nei negoziati".